draghi

Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte quarta

draghi

Draghi (ed i suoi complici) e le bugie

4° episodio: il debito buono

Non penserai che sia finito tutto solo perchè adesso Super Mario non c’è più, vero? Lui era solo una pedina intercambiabile di un movimento (le cui radici sono profonde e non sono nemmeno italiane) che non esiterà a continuare a manovrare il treno dopo averne cambiato il conduttore. Cosa ha fatto sinora Super Mario? Il banchiere ha fatto lavorare il suo cuore, e lo ha fatto per noi(?!). Ha raccontato tante cose, qualcuna vera, molte non completamente vere e molte altre totalmente false. C’è un debito buono ed uno cattivo, lo sapevi? Scolasticamente il debito buono si riconosce dal fatto che aumenta la possibilità di sviluppo, crea nuove e migliori opportunità di guadagno, mi consente di fare investimenti in beni durevoli oppure commerciabili i quali, nel lungo periodo, produrranno un ritorno economico maggiore di quanto ho speso inizialmente (soldi presi in prestito). Si potrebbe riassumere così: il debito cattivo è quello che ti toglie denaro (perchè devi restituire i soldi a debito per acquisti eseguiti ma che non produrranno alcun vantaggio monetario), il debito buono è quello che nel medio/lungo periodo ti consentirà di aver guadagnato più di quello che ti sarà costato il prestito. Provo a spiegarti la differenza cercando un esempio di debito buono di semplice ed immediata comprensione. Se io fossi un impresario edile, potrei aver bisogno di un mutuo per l’acquisto di un immobile da costruire o ristrutturare e che poi andrò a rivendere ad un prezzo ben più alto di quello che sarà il costo complessivo finale del mutuo che ho richiesto.

Un piccolo problemino potrebbe però sorgere quando il debito buono che ho contratto (e che sulla carta avrebbe dovuto funzionare in virtù di un mercato che assecondava egregiamente la mia offerta) si trova a “sbattere” in faccia alla realtà. Ad esempio, cosa succederebbe se avendo contratto il debito IERI ed avendo ristrutturato il palazzo, improvvisamente non ci fosse più la domanda? Il debito contratto era buono ma la congiuntura economica finanziaria mi dice che OGGI, il mercato non richiede più quanto io ho da offrire.

Vi sembra che questo non stia accadendo? Sta scomparendo la medio-piccola ricchezza di molti che sono però parte della “domanda” nel mercato di riferimento di molte aziende italiane.

Ebbene Super Mario ci ha raccontato la favola del debito buono e di quello cattivo. Così facendo ci ha indebitati (perchè sempre di debito si tratta, quindi sempre di soldi da restituire) per una cifra spropositata, quasi 500 milioni di euro al giorno, dall’inizio del suo governo. A questo dobbiamo anche aggiungere il favoloso PNRR.

Piccola deviazione dal pensiero iniziale: Come ho scritto in un precedente articolo, l’EU (leggi Cristine Lagarde) si è accorta dell’inflazione europea esagerata ed ha quindi annunciato che non acquisteranno più debito, ops… pardon, titoli di Stato dei paesi europei (mi permetto di dubitare di quest’affermazione perchè se l’acquisto fosse funzionale ad un piano premeditato – vedi cosa è accaduto con la Grecia qualche anno fa – il possedere il debito di una nazione è una buona leva per comandare in casa d’altri). Domande: ma dobbiamo veramente avere paura dello SPREAD? Dell’inflazione? Del debito pubblico? Di non stampare moneta e di tornare (se mai lo siamo stati) o essere liberi e padroni del proprio destino?

Ritorno a spiegarti del debito che abbiamo accumulato e che andremo ad accumulare e del pericolo che nasconde (nascondo poco e male!). A ruota arriverà il MES. Squilli di tromba hanno annunciato ed annunceranno la fortunata introduzione di un altro meccanismo che ci garantirà soldi per invest…, risollev…, non riesco nemmeno a scriverlo. Arriveranno soldi (pochi rispetto alla reale necessità) che dovranno essere resi alle condizioni che “altri” ci detteranno ed a cui non potremo sottrarci (in realtà potremmo ma bisogna avere dei politici seri, forse basterebbe avere dei politici e non delle mezze figure)

Il Mes non è altro che il procedimento usato per la Grecia ma sotto forma di trattato, sono stati eliminate tutte le incertezze obbligando il paese che lo chiede a una rigida disciplina di tagli, tasse e privatizzazioni pena il collasso del debito pubblico e delle banche.

Non vorrai dirmi che non ti sei accorto di quale opera di macellazione viene fatta nei confronti delle aziende italiane?

Per ora Draghi si è divincolato dalla manovra finanziaria che sarà abbastanza dolorosa. Non essendo molto dolorosa, si dovrà chiedere aiuto al MES (per forza, servono “schei”). Se i mercati s’innervosiscono oltre modo la colpa sarà di Putin ma nel frattempo l’Europa (si legge Francia) verrà a governarci. Sono già arrivati molti dei suoi uomini nelle aziende di Stato (ti basti vedere la Fincantieri) per poi “svendere” l’Italia intera.

Super Mario, l’Europa, lo spread, le banche (perchè loro ci sono sempre e sono quelle che ne escono sempre più ricche) continuano a lavorare insieme.

Peccato che non lavorino per noi…

Giuliano Vendrame
Si Systems Trieste

 

Gli argomenti di prossima trattazione:

  • Bank Run
  • Il ruolo di Draghi quando era presidente BCE
  • Costi del Petrolio e del carburante al pubblico
  • La Grecia non ci ha insegnato nulla
  • Fincantieri, cosa è successo il 16.05.2022

 

PER CONTATTI compilate l’apposito form
Seguici su Facebook

Tags: , , , , ,

richiedi informazioni

Compila il form sottostante ed un nostro incaricato ti ricontatterà nel minor tempo possibile

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    le ultime news

    La storia si ripete – Benito Draghi e Mario Mussolini

    La storia si ripete – Benito Draghi e Mario Mussolini

    Dal 1922 al 1926 sono accaduti degli avvenimenti che si stanno riproponendo oggi, in modo più accelerato...

    Leggi di più

    Putin non ce la fa più, le sanzioni sulla guerra stanno facendo effetto…

    Putin non ce la fa più, le sanzioni sulla guerra stanno facendo effetto…

    L’economia russa è in ginocchio, i lavoratori perdono il posto perchè gli imprenditori sono ormai costretti a chiudere...

    Leggi di più

    FINCANTIERI – Squadra che vince non si cambia… O no?

    FINCANTIERI – Squadra che vince non si cambia… O no?

    Ma perché questo avvicendamento ai vertici di una società che andava bene?

    Leggi di più

    Fondi per gli italiani regalati a Bill Gates & Co.: ma che meschini!

    Fondi per gli italiani regalati a Bill Gates & Co.: ma che meschini!

    Ma questo non si chiama “conflitto di interesse”..?

    Leggi di più

    Il successore di super Mario Draghi? Ecco chi sarà…

    Il successore di super Mario Draghi? Ecco chi sarà…

    Sapete chi sarà il volto nuovo? Bene, prima di dirti il nome devo fare una premessa...

    Leggi di più

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte quarta

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte quarta

    4° episodio: non penserai che sia finito tutto solo perchè adesso Super Mario non c’è più, vero?

    Leggi di più

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte terza

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte terza

    3° episodio: ma il governo dei migliori non avrebbe dovuto avere un impatto migliore sullo spread? Dall’insediamento ad oggi non ha fatto altro che salire...

    Leggi di più

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte seconda

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie – parte seconda

    2° episodio: aliquota IVA e concessioni balneari. La Commissione Europea vuole che ci sia un aumento delle tasse...

    Leggi di più

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie

    Draghi (ed i suoi complici) e le bugie

    La Commissione Europea vuole che ci sia un aumento delle tasse, a partire dall’IVA, passando per la casa e sui beni demaniali...

    Leggi di più

    Crisi, guerra, economia, UE… povera Italia

    Crisi, guerra, economia, UE… povera Italia

    La BCE non comprerà più i bond. Notizia terrificante se poi la uniamo a tutta un’altra serie di informazioni sparse...

    Leggi di più

    Fattura elettronica, obbligo dal 01.07.2022

    Fattura elettronica, obbligo dal 01.07.2022

    Dal primo luglio fattura elettronica obbligatoria anche per le partite Iva nel regime dei forfettari...

    Leggi di più

    ISA (ex Studi di Settore): come saranno i prossimi?

    ISA (ex Studi di Settore): come saranno i prossimi?

    Ecco quali sono le novità per gli Indicatori Sintetici di Affidabilità fiscale applicabili all'esercizio 2021...

    Leggi di più

    Per Draghi e per la UE tutto bene, solo un “rallentamento della crescita”…

    Per Draghi e per la UE tutto bene, solo un “rallentamento della crescita”…

    Confcommercio: PIL e consumi a picco nel primo trimestre 2022...

    Leggi di più

    Caro energia: care aziende state tranquille, potrete pagare a rate…

    Caro energia: care aziende state tranquille, potrete pagare a rate…

    Meno male che il Governo stava studiano il sistema per contenere l’aumento delle bollette....

    Leggi di più

    Edilizia: si schedano gli abusi e gli illeciti. Non sarà uno dei tanti proclami?

    Edilizia: si schedano gli abusi e gli illeciti. Non sarà uno dei tanti proclami?

    Pare che nella Banca Dati Nazionale dell'Abusivismo Edilizio saranno censiti tutti i manufatti abusivi presenti sul territorio italiano...

    Leggi di più