ferie

Ferie? Devi dirlo all’Agenzia delle Entrate

ferie

Ferie? Devi dirlo all’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle entrate “chiede” ai commercianti, dotati di Registratore Telematico dei corrispettivi, una comunicazione dell’interruzione dell’attività, se la sospensione supera dodici giorni o se è a tempo indeterminato. Un adempimento oneroso e, soprattutto, non previsto da alcuna disposizione di legge ma semplicemente indicato all’interno delle specifiche tecniche che hanno accompagnato il provvedimento direttoriale (n. 15943 del 18.01.2023) sulla lotteria istantanea.

Il provvedimento ha introdotto anche una nuova funzionalità dei RT nel caso di interruzione dell’attività superiore ai 12 giorni. É stato previsto che, nel caso in cui l’interruzione dell’attività sia superiore ai 12 giorni (ad esempio le ferie lunghe, la chiusura stagionale, l’inutilizzo temporaneo ecc.) o se l’esercente non fosse in grado di conoscere la durata del periodo di inattività e di comunicarla a priori, il registratore telematico preveda la possibilità di predisporre l’invio di un evento di tipo “fuori servizio”, per comunicare al sistema l’inizio del periodo di inattività; una volta attivato, il registratore telematico ritorna in servizio alla prima trasmissione utile. Sembra di capire che, nel caso in cui il periodo di chiusura o di interruzione risulti inferiore ai citati dodici giorni, l’Agenzia delle entrate non richiede alcunché e, di conseguenza, non ottiene alcuna informazione e, pertanto, non rileva alcuna anomalia (ma poi perchè definirla “anomalia”?).

Al contrario, se il periodo di chiusura o di interruzione è superiore a dodici giorni, l’Agenzia delle entrate procede con l’invio di una comunicazione a mezzo di posta elettronica certificata (PEC) all’esercente per chiedere chiarimenti in merito, obbligando il contribuente a comunicare all’ufficio delle entrate il motivo della mancata trasmissione per chiusura o interruzione (ferie, chiusura stagionale malattia e quant’altro); periodo inevitabilmente coincidente con un flusso azzerato di dati che il registratore di cassa, alla riapertura, avrà automaticamente trasmesso alla medesima agenzia. Le citate specifiche tecniche non impongono nessun obbligo preventivo all’esercente di comunicare la chiusura se di durata superiore a dodici giorni e, certamente, non potrebbe farlo in relazione all’assenza di una disposizione di legge e di un regime di natura sanzionatoria ma la detta comunicazione potrebbe rivelarsi quantomeno opportuna al fine di evitare i potenziali chiarimenti da parte dell’Agenzia.

Se non ci pensa il sw del RT a trasmettere la comunicazione preventiva in commento, essa può essere effettuata dall’esercente attraverso il sito web dell’Agenzia delle entrate ponendo il registratore telematico “Fuori servizio” con utilizzo del codice 608 (Magazzino/periodo di inattività”); quest modalità è, infatti, indicata nelle specifiche tecniche. Di fatto, con la versione più recente delle specifiche tecniche, si è introdotto una codificazione del periodo di inattività dell’esercente. L’esercente, in alternativa, può utilizzare una specifica funzionalità del registratore telematico al fine di mettere “Fuori servizio – codice 608 lo stesso; la detta operazione, però, risulta obbligatoriamente prevista per i registratori telematici approvati dal 30 giugno 2023 (1.2 del provvedimento in commento n. 15943/2023).

Per i modelli che sono stati approvati prima del 30 giugno scorso, invece, esiste la possibilità di richiedere, in assenza della procedura, un aggiornamento del software, con conseguente adeguamento del registratore telematico alle nuove specifiche tecniche (versione 11) in modo tale che il registratore proceda in modo automatico alla segnalazione del proprio stato di “Fuori servizio”.

Al riguardo, infine, si rileva una sorta di “smarrimento” fra molti operatori alle porte del periodo feriale, che chiedono assistenza ai loro consulenti per un adempimento superfluo, tenuto conto che la digitalizzazione avrebbe dovuto rendere la vita più semplice…

Giuliano Vendrame
08/08/2023

PER CONTATTI compilate l’apposito form
Seguici su Facebook

 

Tags: , , ,

richiedi informazioni

Compila il form sottostante ed un nostro incaricato ti ricontatterà nel minor tempo possibile

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    le ultime news

    Criptovalute sotto lo sguardo della Guardia di Finanza

    Criptovalute sotto lo sguardo della Guardia di Finanza

    Particolare attenzione viene rivolta dalla GdF a eventuali fenomeni elusivi...

    Leggi di più

    Superbonus: quanto pesa sulle casse dello Stato?

    Superbonus: quanto pesa sulle casse dello Stato?

    L’impressione che se ne ricava è che i numeri in bilancio siano stati messi un po’ a naso...

    Leggi di più

    Sanzioni Iran. Da chi e perché?

    Sanzioni Iran. Da chi e perché?

    La UE è pronta a imporre nuove sanzioni all'Iran dopo l'attacco del Paese contro Israele...

    Leggi di più

    Draghi presidente della Commissione Ue? 

    Draghi presidente della Commissione Ue? 

    La Meloni dice di essere contenta che si parli di un italiano...

    Leggi di più

    Superbonus, basta a future agevolazioni a carico dello Stato

    Superbonus, basta a future agevolazioni a carico dello Stato

    il Superbonus, il bonus facciate e Transizione 4.0 hanno inciso marcatamente sui conti pubblici...

    Leggi di più

    IMU sugli immobili occupati

    IMU sugli immobili occupati

    Gli immobili occupati abusivamente sono esonerati dal pagamento dell’Imu...

    Leggi di più

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Maxi dilazione immediata, fino a ad un massimo di 120 rate, in caso di particolari e gravi eventi...

    Leggi di più

    Pensione? Una chimera…

    Pensione? Una chimera…

    L’adeguamento alla speranza di vita non riguarda più solo l’età (oggi a 64 anni), ma anche la contribuzione (oggi 20 anni)...

    Leggi di più

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Come accade nei gran premi, pronti via e subito ai box, per inserire alcune norme di correzione di quanto appena approvato...

    Leggi di più

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse automaticamente scaricate dal magazzino esattoriale dopo il 31 dicembre...

    Leggi di più

    Rateazione AdER più lunga

    Rateazione AdER più lunga

    Se il contribuente dichiara di essere in temporanea situazione di "obiettiva difficoltà", l'Agenzia delle Entrate Riscossione concede...

    Leggi di più

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Le operazioni in cripto valuta saranno tracciate nella stessa maniera dei bonifici tradizionali effettuati attraverso il conto corrente...

    Leggi di più

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    La situazione al 31.12.2023 dice che quasi la metà delle rottamazioni quater è già andata in fumo...

    Leggi di più

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Sarà creato un registro che conterrà i dati di titolari di cassette di sicurezza, di conti correnti, ma anche di criptovalute...

    Leggi di più