interpello

Interpello Agenzia delle Entrate a pagamento: ci siamo!

interpello

Interpello Agenzia delle Entrate a pagamento: ci siamo!

Interpello a pagamento e per sei. Nasce la consulenza semplificata e le circolari diventano fluide. La legge delega fiscale interviene anche sulla prassi amministrativa provando a mettere ordine nel fiume di interpelli e chiarimenti che si sono stratificati dall’ultima riforma del 2015 a oggi. Prima di descrivere cosa prevede il decreto legislativo direi che sarebbe bene capire il perché della enorme quantità di interpelli. Intanto chiariamo cosa sia l’interpello.

L’AE lo definisce così “L’interpello è un’istanza che il contribuente rivolge all’Agenzia delle Entrate prima di attuare un comportamento fiscalmente rilevante, per ottenere chiarimenti in relazione a un caso concreto e personale in merito all’interpretazione, all’applicazione o alla disapplicazione di norme di legge di varia natura relative a tributi erariali.Quindi, se si pensa che di interpelli ce ne siano troppi, non sarà che ci sono tante norme interpretabili? Forse che la materia fiscale è densa di cose che non sono ben delineate ed inquadrate? Mah…

Nel decreto legislativo sulla riforma dello statuto del contribuente approvato dal consiglio dei ministri il 23.10.2023 ci sono una serie di articoli dedicati alla prassi fiscale.

Le circolari, quelle dedicate alle nuove disposizioni tributarie e quelle interpretative e applicative potranno essere adottate dopo il confronto con gli interlocutori istituzionali o altri, spiega la relazione di accompagnamento, ordini professionali e associazioni. La pubblica consultazione avverrà soprattutto quando la prassi impatterà su un numero ampio di contribuenti o quando modifica rispetto al passato l’indirizzo interpretativo seguito in precedenza.

Scompaiono i principi di diritto e si crea una consulenza giuridica non rivolta al singolo contribuente ma un canale diretto con gli ordini professionali e i loro sindacati, gli enti e le amministrazioni dello stato.

Una consultazione, consulenza semplificata, più immediata per i contribuenti meno pratici della cosa fiscale tipo persone fisiche, non residenti, contribuenti di minori dimensioni. Questa attività non sostituisce affatto il call center dell’AE. Si tratta della banca dati rivista e corretta verso la quale il contribuente può presentare il proprio quesito se l’istanza non è già presente e trattata in archivio la risposta automatizzata indica che si può presentare interpello. Questa sorta di intelligenza artificiale (?) in divenire prova anche a individuare la soluzione al caso soluzione, si specifica che non ha lo stesso riconoscimento dell’interpello ma per il caso concreto non fa scattare l’applicazione delle sanzioni.

Tutto quello sin qui spiegato dovrebbe essere un aiuto al contribuente. In questo modo dovrebbe poter trovare la soluzione al proprio dubbio, evitando così l’interpello. Almeno si spera.

La riduzione della mole degli interpelli passa per la riqualificazione dell’istituto. Da un unico grande calderone di pareri motivati dei contribuenti si avranno 6 possibili tipi di interpello: quello interpretativo, quello qualificatorio, quello antiabuso, quello disapplicativo, quello probatorio e quello per i “ricconi”.

L’interpello non sarà gratis, si dovrà pagare proporzionalmente alla base della tipologia del contribuente, al valore ed alla complessità della questione rappresentata nell’istanza. Le entrate del nuovo balzello servirà a formare i dipendenti dell’agenzia delle entrate (anche qui mi chiedo se non fosse stato il caso PRIMA di formare chi deve dare le risposte, e poi fargliele dare, piuttosto che viceversa).

Il termine per dare risposta è di 90 giorni ma l’Agenzia può richiedere, come peraltro già accade, documentazione integrativa. Anche per i funzionari fiscali è riconosciuto il periodo di sospensione dei termini dal 01.08 al 31.08 di ogni anno. Inoltre se il termine della risposta scade di sabato o in un giorno festivo non lavorativo agli interpelli si risponde il giorno lavorativo successivo. La risposta di interpello non è impugnabile.

Giuliano Vendrame
29/10/2023

PER CONTATTI compilate l’apposito form
Seguici su Facebook

 

Tags: ,

richiedi informazioni

Compila il form sottostante ed un nostro incaricato ti ricontatterà nel minor tempo possibile

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    le ultime news

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Maxi dilazione immediata, fino a ad un massimo di 120 rate, in caso di particolari e gravi eventi...

    Leggi di più

    Pensione? Una chimera…

    Pensione? Una chimera…

    L’adeguamento alla speranza di vita non riguarda più solo l’età (oggi a 64 anni), ma anche la contribuzione (oggi 20 anni)...

    Leggi di più

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Come accade nei gran premi, pronti via e subito ai box, per inserire alcune norme di correzione di quanto appena approvato...

    Leggi di più

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse automaticamente scaricate dal magazzino esattoriale dopo il 31 dicembre...

    Leggi di più

    Rateazione AdER più lunga

    Rateazione AdER più lunga

    Se il contribuente dichiara di essere in temporanea situazione di "obiettiva difficoltà", l'Agenzia delle Entrate Riscossione concede...

    Leggi di più

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Le operazioni in cripto valuta saranno tracciate nella stessa maniera dei bonifici tradizionali effettuati attraverso il conto corrente...

    Leggi di più

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    La situazione al 31.12.2023 dice che quasi la metà delle rottamazioni quater è già andata in fumo...

    Leggi di più

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Sarà creato un registro che conterrà i dati di titolari di cassette di sicurezza, di conti correnti, ma anche di criptovalute...

    Leggi di più

    Tracciamento criptovalute

    Tracciamento criptovalute

    Le operazioni in criptovaluta saranno tracciate allo stesso modo di bonifici tradizionali...

    Leggi di più

    Decreto superbonus, la Camera approva, ora aspettiamo il Senato

    Decreto superbonus, la Camera approva, ora aspettiamo il Senato

    Via libera della Camera al decreto legge sulle agevolazioni fiscali nel settore edilizio...

    Leggi di più

    Crisi d’impresa

    Crisi d’impresa

    Adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili per prevenire la crisi dell’impresa...

    Leggi di più

    Cessione crediti, superbonus ma non solo…

    Cessione crediti, superbonus ma non solo…

    Dal 08.01.2024 Poste Italiane non acquisterà più i crediti da bonus edilizi del 2023...

    Leggi di più

    Superbonus, forse c’è ancora speranza

    Superbonus, forse c’è ancora speranza

    Non tutto è perduto per il salvagente tecnico del Superbonus messo a punto dalla legge di bilancio 2024...

    Leggi di più

    Nuovo calcolo tasse: che confusione!

    Nuovo calcolo tasse: che confusione!

    Flat tax incrementale, nuova Irpef, concordato preventivo biennale, maxi-deduzione...

    Leggi di più