decreto supebonus

Superbonus, forse c’è ancora speranza

supebonus

Superbonus, forse c’è ancora speranza

Superbonus e Sal (Stato Avanzamento Lavori) straordinario, si riapre il dossier. Non tutto è perduto per il salvagente tecnico del Superbonus messo a punto dal relatore alla legge di bilancio 2024 Guido Liris (FdI) e fatto proprio dalle forze di maggioranza per trovare una via d’uscita ai cantieri (ci sono ancora oltre 400.000 edifici interessati agli interventi) e ai lavori che non potranno essere chiusi al 31 dicembre 2023.

In realtà non sembra essere una vera proroga ma uno spiraglio per coloro che presenteranno un Sal straordinario entro il 31 dicembre 2023 cristallizzando la percentuale residuale che dovrebbe essere completata i primi giorni del 2024 mantenendo la percentuale del 110%. Ed è questo l’ostacolo da superare. Dialogano governo, ragioneria e i relatori alla manovra per trovare un compromesso e magari con riuscire ad inserirlo già in legge di bilancio. Le resistenze al momento sono quelle dei tecnici che non vorrebbero trascinare nei conti del 2024 nessun residuo 110%. Però il ministro dell’economia Giancarlo Giorgetti, intervenendo a un evento di Atreju, ha ridato speranze sulla questione del Superbonus riconoscendo che: “Sulla proroga del superbonus, per quanto riguarda in particolare sullo stato di avanzamento dei lavori (Sal), ovviamente ci sono degli aspetti da considerare sull’economia ma anche sui conti pubblici. Vediamo, stiamo monitorando”.

Giorgetti non ha mancato l’occasione di rimarcare la sua avversione alla misura definendola stavolta: “una specie di centrale nucleare, come Chernobyl: gli abbiamo messo sopra un sacco di sabbia, ma continua a emanare radioattività. Non ho mai cambiato idea sul Superbonus”, ha aggiunto, “già nel 2021 l’ho paragonato alla morfina di stato. Perché quando fai un’operazione hai dei dolori pazzeschi e giustamente quando esci dalla sala operatoria e ti danno morfina a tutto spiano così non senti niente. Poi vaneggi e poi succede che l’anestetista giorno per giorno deve ridurre l’ammontare della morfina, ma normalmente il paziente ne vuole ancora. E così è andata col Superbonus. Dopo qualche mese siamo già arrivati a un conto da 94 miliardi di euro da pagare ed entro la fine dell’anno credo che sfonderemo quota 100 miliardi”. A questo attacco ha replicato Emiliano Fenu (M5S) in una nota evidenziando che secondo i dati del rapporto energetico il Superbonus avrebbe generato risparmi nella bolletta energetica italiana fino a 3 mld di euro.

Sarà vero? Mah…

La disposizione opera su un doppio fronte. Il primo fronte è quello di prevedere, in via eccezionale e solo per il 2023, l’emissione di un SAL straordinario entro il 31 dicembre 2023 per tutti i lavori eseguiti entro tale data, consentendo per questi l’esercizio delle opzioni per la cessione del credito e per lo sconto in fattura anche laddove, alla stessa data, non sia stata ancora raggiunta la percentuale prevista per i singoli SAL dall’articolo 121 comma 1-bis, del DL 34/2020 (30%, 30% e 40%). Il secondo fronte è quello di considerare il SAL straordinario emesso entro il 31 dicembre 2023, qualora la fattura sia trasmessa al SdI entro i 12 giorni successivi all’effettuazione dell’operazione, ai sensi dell’art.21, co. 4, DPR 633/1972, e comunque entro e non oltre il 12 gennaio 2024 per le fatture con data 31 dicembre 2023.

Nella relazione di accompagnamento si valuta la scelta per ridurre le conseguenze estremamente negative determinate da una chiusura non ordinata del Superbonus 110%, e con l’obiettivo di ridurne l’impatto, considerato come “devastante per circa 30.000 cantieri e più di 200.000 famiglie”, la proposta, spiegano i relatori nell’emendamento “intende garantire, in via straordinaria per il 2023, solo per gli interventi condominiali o su “mini condomini in mono proprietà” già avviati al 17 febbraio 2023, l’esercizio delle opzioni per la cessione del credito e lo sconto in fattura per tutti i lavori realizzati entro il 31 dicembre 2023, certificati da un SAL “straordinario” da emettere necessariamente entro tale data, anche laddove, sempre alla medesima data, non sia stata ancora raggiunta la percentuale prevista per i singoli SAL dall’articolo 121 comma 1-bis, del dl 34/2020 (30%, 30% e 40%)”.

Giuliano Vendrame
18/12/2023

PER CONTATTI compilate l’apposito form
Seguici su Facebook

 

Tags:

richiedi informazioni

Compila il form sottostante ed un nostro incaricato ti ricontatterà nel minor tempo possibile

    Dichiaro di aver preso visione alla informativa sulla Privacy e acconsento al Trattamento dei Dati - Leggi INFORMATIVA PRIVACY

    le ultime news

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Cartelle AdER: possibilità immediata di 120 rate

    Maxi dilazione immediata, fino a ad un massimo di 120 rate, in caso di particolari e gravi eventi...

    Leggi di più

    Pensione? Una chimera…

    Pensione? Una chimera…

    L’adeguamento alla speranza di vita non riguarda più solo l’età (oggi a 64 anni), ma anche la contribuzione (oggi 20 anni)...

    Leggi di più

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Riforma fiscale (quella nuova): cominciamo a correggerla…

    Come accade nei gran premi, pronti via e subito ai box, per inserire alcune norme di correzione di quanto appena approvato...

    Leggi di più

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Banche dati del Fisco: sono sicure?

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Società a responsabilità limitata, scambio di quote senza il notaio

    Sarebbe interessante sapere cosa ne pensano proprio i notai...

    Leggi di più

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse: discarico dopo 5 anni

    Cartelle non riscosse automaticamente scaricate dal magazzino esattoriale dopo il 31 dicembre...

    Leggi di più

    Rateazione AdER più lunga

    Rateazione AdER più lunga

    Se il contribuente dichiara di essere in temporanea situazione di "obiettiva difficoltà", l'Agenzia delle Entrate Riscossione concede...

    Leggi di più

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Criptovaluta: proviamo a tracciarne le operazioni 

    Le operazioni in cripto valuta saranno tracciate nella stessa maniera dei bonifici tradizionali effettuati attraverso il conto corrente...

    Leggi di più

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    Rottamazione quater: a che punto siamo

    La situazione al 31.12.2023 dice che quasi la metà delle rottamazioni quater è già andata in fumo...

    Leggi di più

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Registro europeo con i dati dei titolari di cripto, cassette di sicurezza e c/c

    Sarà creato un registro che conterrà i dati di titolari di cassette di sicurezza, di conti correnti, ma anche di criptovalute...

    Leggi di più

    Tracciamento criptovalute

    Tracciamento criptovalute

    Le operazioni in criptovaluta saranno tracciate allo stesso modo di bonifici tradizionali...

    Leggi di più

    Decreto superbonus, la Camera approva, ora aspettiamo il Senato

    Decreto superbonus, la Camera approva, ora aspettiamo il Senato

    Via libera della Camera al decreto legge sulle agevolazioni fiscali nel settore edilizio...

    Leggi di più

    Crisi d’impresa

    Crisi d’impresa

    Adeguati assetti organizzativi, amministrativi e contabili per prevenire la crisi dell’impresa...

    Leggi di più

    Cessione crediti, superbonus ma non solo…

    Cessione crediti, superbonus ma non solo…

    Dal 08.01.2024 Poste Italiane non acquisterà più i crediti da bonus edilizi del 2023...

    Leggi di più

    Superbonus, forse c’è ancora speranza

    Superbonus, forse c’è ancora speranza

    Non tutto è perduto per il salvagente tecnico del Superbonus messo a punto dalla legge di bilancio 2024...

    Leggi di più

    Nuovo calcolo tasse: che confusione!

    Nuovo calcolo tasse: che confusione!

    Flat tax incrementale, nuova Irpef, concordato preventivo biennale, maxi-deduzione...

    Leggi di più